Birdwatching Parco del Delta Stazione Sud

L’osservazione degli uccelli è un passatempo inerente all’osservazione e allo studio degli uccelli in natura, nonché all’ascolto e il riconoscimento dei loro canti. Colui che pratica l’osservazione degli uccelli è detto osservatore ornitologico. Se ti piace il Birdwatching, in Emilia Romagna c’è qualunque cosa ti serva per una vacanza indimenticabile!

Se cerchi un’area naturale davvero suggestiva e tutta da scoprire, ecco il Parco del Delta del Po. Qui ci sono paesaggi di grande bellezza, la natura è la padrona incontrastata e puoi osservare una ricca fauna, composta anche da specie di uccelli piuttosto rare.

Il Birdwatching a Cervia è particolarmente affascinante in primavera e in autunno, in quanto è possibile osservare un grandissimo numero di uccelli sia di passo che nidificanti.

Le Saline di Cervia sono molto antiche e sono state simbolo di ricchezza. Oggi è proprio il territorio in sé ad avere un importante valore ambientale. Questa è una zona umida di acque salate, ricche di biodiversità e permette di vedere in particolare gabbiani, trampolieri, falchetti e fenicotteri, e ancora gru, cormorani e germani reali. Puoi scegliere fra tre diversi percorsi di birdwatching, attrezzati con schermature e torrette per l’avvistamento degli abitanti di queste zone, con pannelli descrittivi riguardo flora, fauna e storia.

Torretta

torretta Birdwatching

Percorso 1 “Grasèla”

 

Il percorso è dedicato alla flora delle saline, è lungo circa 250 m e costeggia parte del perimetro esterno delle vasche, fino ad arrivare a un capanno di legno per l’avvistamento dell’avifauna. Troverai diversi pannelli con utili informazioni sulle piante della salina e i loro adattamenti.

Percorso 2 “La via dei nidi”

 

Questo percorso parte dal Centro Visite e percorre un sentiero di circa 500 m, per arrivare a una torretta di avvistamento. È dedicato all’avifauna delle saline. Lungo il sentiero, dotato di apposite schermature per l’osservazione dell’avifauna, si trovano diversi pannelli con utili informazioni circa l’affascinante mondo degli uccelli.

Percorso 3 “L’argine delle Tamerici”

Il percorso tre è dedicato alla storia di Cervia. Si parte nelle vicinanze del Centro Visite e percorrendo un tratto di 750 m circa si arriva nei pressi dell’Hotel Ficocle, antico sito dove si pensa sorgesse la Cervia antica. Anche qui sono presenti schermature per il birdwatching e pannelli illustrativi sulla storia di Cervia.

Ortazzo e Ortazzino

Un altro luogo incantato dove osservare diverse specie di uccelli immersi nel silenzio della Pineta è nel comprensorio dell’Ortazzo e OrtazzinoIl sito costiero ha la maggiore biodiversità di tutto il litorale emiliano-romagnolo. Si sviluppa all’interno della Pineta di Classe, attorno alla foce del Torrente Bevano. L’area di 40 ettari mostra com’era la fascia costiera regionale prima dell’intervento dell’uomo. Troverete torrette di avvistamento lungo i facili percorsi pianeggianti della Pineta e, camminando in silenzio, è possibile avvistare anche daini e scoiattoli.

L’Ortazzo è nato come valle di acqua dolce, ottenuta dalla riconversione di precedenti risaie. Oggi è diventato un ampio stagno costiero, durante l’estate i punti più bassi si prosciugano, formando distese fangose in cui vivono piante  alofile annuali tipiche di questi ambienti. La palude è attraversata da una penisola con pineta e vede la migrazione e lo svernamento degli uccelli acquatici e dei rapaci diurni, come l’aquila anatraia maggiore, il cavaliere d’Italia, avocetta, sterna zampenere, fraticello, sterna comune…

Cavaliere d'Italia

Birdwatching Cavaliere Italia

L’area a ovest della foce, che viene chiamata Ortazzino, comprende i meandri fossili del Bevano e parte delle dune costiere, i retrostanti prati umidi salmastri con falda affiorante e prati aridi dominati dal ginepro comune e dall’olivello spinoso. Sono presenti quasi tutti i tipi di vegetazione alofila nordadriatica, ad esempio la salicornia, la spartina e giunchi marittimi. Alle spalle delle dune si trovano le pinete demaniali, create alla fine del XIX secolo, allo scopo di proteggere le colture retrostanti dai venti marini.

Salicornia

Salicornia fructicosa 1

Per visite guidate, escursioni o iniziative didattiche in Salina:

Centro Visite Salina
Via Bova 61, Cervia
Tel. 0039 544 973040 /974548
[email protected]
www.atlantide.net/salinadicervia

Informazioni per escursioni guidate per Lido di Classe

Centro Visite Cubo Magico Bevanella
Via Canale Pergami, 80 – Savio (Ra)
Tel. +39 544 528710 / 529260
Email: [email protected]
Sito: www.atlantide.net/bevanella