L’Acquario di Cattolica, il mondo sottomarino

L’Acquario si trova su un’area di 110 mila metri quadri e si affaccia sul mare. Gli edifici degli anni 30 sono stati ristrutturati ed organizzati per contenere migliaia di esseri viventi, ognuno nel suo habitat riprodotto fedelmente. All’interno del Parco potrai fare degli incontri straordinari.

Porta la tua famiglia all’Acquario e scopri tante specie di animali diverse! Le vasche tematiche riproducono gli ecosistemi marini del Mediterraneo, del Mar Rosso, della Barriera Coralline dei corsi fluviali di acqua dolce e sono ricche dei loro abitanti, divisi in 4 coloratissimi itinerari.

INGRESSO BLU

L’ingresso blu è un viaggio intorno al mondo fatto sotto la superficie dell’acqua! Dal Mar Mediterraneo agli Oceani Atlantico, Pacifico e Indiano fino alla splendida e variopinta barriera corallina del Mar Rosso, popolata da organismi coloratissimi.

Tutte le vasche dell’Acquario svelano meraviglie! Quelle più piccole ricreano ecosistemi diversi, ricchi di vita e mistero. L’Acquario diventa non solo un luogo affascinante, ma un ambiente di osservazione e conoscenza che permette all’uomo un maggior contatto con il mondo marino.

Gli squali

Vasca degli Squali

 

Gli Squali sono i protagonisti dell’Acquario di Cattolica.

 

Mamma mia che paura! Nella grande vasca centrale da 700.000 litri d’acqua vivono squali toro e squali nutrice.

Negli ultimi decenni molte specie sono state classificate a rischio a causa dell’aumento della popolazione umana, dello sviluppo tecnologico della pesca e del degrado ambientale.

Le caratteristiche che hanno permesso agli squali di adattarsi all’evoluzione del pianeta terra sono le stesse che li rendono vulnerabili agli effetti negativi dell’azione umana.

Pinguini

I Pinguini dell’acquario

Aloo, Tikka, Lalla, Babba, Yuki e gli altri pinguini ti aspettano!

I pinguini di Humboldt sono un’altra specie a rischio. Provengono delle coste di Cile e Peru, vivono a temperature fra –3 c° a +24 c° e solitamente formano coppia fissa per tutta la vita.

Da adulti arrivano a 60 Cm di altezza e 5 Kg di peso e possono vivere fino a 20 anni. Si nutrono di molluschi, sardine e Krill, che cacciano restando sempre in gruppo.

Diventano adulti tra i 2 e 7 anni e depongono 2 uova che vengono covate per 42 giorni da entrambi gli individui. I tuoi bambini se ne innamoreranno!

Medusa a quadrifoglio

Le meduse

Le meduse non ti piacciono quando le incontri in mare vero? Ma sono bellissime da ammirare di là dal vetro.

Sono organismi misteriosi, costituiti per il 90% da acqua e con un corpo a forma di paracadute che arriva i 40 cm di diametro e vari tentacoli urticanti che usa per catturare le prede.

Nei primi quattro oblò si può seguire il ciclo vitale della Medusa a Quadrifoglio, molto comune nel Mediterraneo.

Nell’ultimo oblò vedrai la medusa Cassiopea andromeda, che vive sui fondali sabbiosi e vaga silenziosa senza potersi difendere, perché priva di tentacoli urticanti.

Trigoni

La vasca tattile dell’Acquario

La Touchpool, o vasca tattile ospita diversi organismi fra i quali i Trigoni Dasyatis violacea, chiamati così per la loro colorazione.

Possono crescere fino a 80 cm di larghezza e 190 cm di lunghezza. I trigoni vivono anche nel mare Adriatico, si nutrono di meduse, calamari, crostacei e pesce.

Grazie alla loro indole docile il pubblico ha la possibilità di accarezzarli tranquillamente, sotto l’occhio degli esperti, facendo però attenzione!

All’estremità della coda possiedono infatti un aculeo velenoso che viene utilizzato in caso di difesa. L’aculeo viene periodicamente reciso in modo assolutamente indolore.

Pesce pagliaccio

Pesci Pagliaccio

I coloratissimi pesci pagliaccio e gli anemoni vivono in simbiosi su fondali rocciosi o madreporici.

Questi pesciolini hanno una pelle resistente coperta da muco, che li difende dai tentacoli urticanti degli anemoni. Formano coppia fissa e producono circa 200 uova alla volta; il maschio si occupa dei piccoli mentre la femmina, più grande, difende la casa e la famiglia. I giovani pesci sono molto socievoli e formano gruppi numerosi.

Non sono adorabili?

Murena

Le murene

Sono pesci un po’ spaventosi, appartengono all’ordine degli Anguilliformi e possono superare i 3 metri di lunghezza. Vivono sui fondali duri a bassa profondità nei mari tropicali e nelle barriere coralline. Di solito sono brune, a volte a macchie; ma ci sono anche specie gialle, blu e arancioni.

Nel mar Mediterraneo è molto comune la specie Muraena helena e, piuttosto rara, Gymnothorax unicolor.

Sono predatori, cacciano pesci molluschi e crostacei. Il corpo è simile a quello dei serpenti ma senza scaglie. Hanno denti appunti e il loro morso è doloroso.

INGRESSO GIALLO

In questo percorso troverai animali terrestri legate all’acqua in modo indissolubile, tutte specie considerate a rischio estinzione. Il Parco cerca di attirare l’attenzione sui problemi ambientali e climatici che stano distruggendo velocemente gli habitat di tanti animali.

Lontra dalle piccole unghie orientale

Lontra dalle piccole unghie orientale

All’Acquario potrai incontrare le tre sorelleEva, Costanza e Marta!

Tenera e giocherellona, è la più piccola lontra del mondo. Si distingue per le zampe anteriori che usa per mangiare, si ciba di molluschi, granchi e di altri piccoli animali acquatici.

Vive nelle aree paludose d’acqua dolce di Bangladesh, India meridionale, Cina, Indocina e Filippine. Questa specie passa la maggior parte del suo tempo a terra a differenza di qualsiasi altra lontra.

Il degrado dell’habitat, l’inquinamento e la caccia, portano la lontra dalle piccole unghie orientali (Aonyx cinerea) ad essere considerata una specie ‘vulnerabile’ e fa parte dalla Red List (lista rossa) della IUCN.

Caimano Nano

Caimano nano di Cuvier

Il Caimano nano è un rettile e ha una colorazione che può variare dal marrone al nero, con il corpo ricoperto da placche ossee. Il Paleosuchus palpebrosus, o Caimano Nano, è forse il più piccolo esemplare di alligatore esistente sulla faccia della terra, e lo si trova in Sud America, nelle foreste allagante o negli stagni.

Da adulto non supera 1,5 mt di lunghezza con un peso massimo di 15 Kg. Le femmine generalmente sono più piccole e meno pesanti.

La sua bocca del Caimano nano ha circa 80 denti e una mascella dalla enorme forza.

Piccolo ma pericoloso! Sembra che siano rimaste solamente circa 1.000.000 di esemplari. Per questo motivo questa specie è stata dichiarata specie protetta CITES nel 1973.

INGRESSO VERDE

Nel percorso verde troverai serpenti, camaleonti, lucertole, gechi e anfibi. Vivono tutti in fedeli riproduzioni dei loro habitat e vengono costantemente seguiti dal personale dell’acquario.

Serpenti

I Serpenti dell’acquario

Molto amati e temuti allo stesso tempo, gli Ofidi comprendono quasi 3000 specie diverse, da pochi centimetri ai 10 metri di lunghezza.

Strisciano al suolo, e percepiscono le vibrazioni sonore e seguono le tracce odorose delle prede. Sono animali carnivori, si nutrono di piccoli animali, come rettili e serpenti, uccelli, uova o insetti.

Alcune specie sono dotate di un morso velenoso con il quale uccidono, oppure paralizzano la preda prima di nutrirsene; altre invece uccidono le prede per costrizione. All’interno dello stomaco hanno degli acidi che servono a sciogliere la preda, le ossa invece vengono espulse.

Molti serpenti, non soltanto le specie velenose, vengono utilizzati anche nella ricerca medica.

Gli anfibi

Gli Anfibi

Gli anfibi comprendono le rane, i rospi, le raganelle, le salamandre, i tritoni e le cecilie.

La parola anfibio deriva dal termine greco Amphibios, che significa “dalla doppia vita“. Gli anfibi infatti hanno 2 tipi di vita diverse: quella larvale, che si svolge generalmente in acqua, e uno stadio adulto che comincia dopo una vera trasformazione e che vive molto di più sulla terra. Gli adulti anfibi sono carnivori, ma sono note alcune specie che si nutrono di frutti. Respirano tramite la pelle e catturano le prede con la lingua. Per difendersi, molte specie secernono sostanze antibioticheveleni tossici e fluidi dal sapore disgustoso.

Le specie appartenenti agli anfibi sono tra le più minacciate a causa della deforestazione, dell’inquinamento, delle malattie batteriche… In Italia, i due rospi più diffusi, il Bufo bufo e il Bufotes viridis si possono considerare a rischio a causa della loro abitudine di ritornare al sito riproduttivo, venendo schiacciati mentre attraversano le strade.

I camaleonti

I Camaleonti

camaleonti sono simpatici rettili squamati appartenenti al sottordine dei Sauri. Il nome camaleonte significa “leone di terra”. Sono capaci di cambiare colore per mimetizzarsi, hanno una lunga lingua retrattile e appiccicosa con cui catturano gli insetti, e gli occhi possono ruotare l’uno indipendentemente dall’altro, permettendo al camaleonte di osservare l’ambiente circostante a 360 gradi. Le zampe dei camaleonti hanno due dita principali, ciascuna delle quali presenta due o tre artigli.

 Vivono in habitat caldi che variano dalle foreste pluviali ai deserti, e molte specie sono native e presenti in Africa, Madagascar, Europa meridionale e in tutta l’Asia meridionale fino allo Sri Lanka. Alcune specie sono state introdotte anche alle Hawaii, in California e in Florida e sono spesso tenuti come animali domestici.

Le lucertole

Le Lucertole

Le lucertole (Lacertilia), sono un sottordine di rettili appartenenti all’ordine squamata. Le lucertole prediligono zone soleggiate e possono spingersi fino a 2000 metri di altitudine. Sono quadrupedi, possono avere zampe non evidenti (negli Anguidi), oppure minuscole (negli Scincidi) e hanno orecchie esterne prive di padiglione. La coda è lunga ma l’animale può lasciarla per sfuggire ai predatori, e farla ricrescere. Alcune lucertole sono in grado di cambiare colore.

Alcune specie sono erbivore o onnivore, altre cannibali. Tutte le lucertole hanno lingua bifida e retrattile. Per regolare la temperatura corporea usano i raggi del sole. All’arrivo dell’inverno entrano in letargo. Tutte le specie sono ovipare. La femmina depone nella tana fino a 10 uova che si schiudono dopo due mesi.

Iguana

Le Iguane

Le iguane sono rettili affini alle lucertole, ma più grossi e lenti. Allo stato adulto possiedono una caratteristica cresta sul dorso. In natura possono raggiungere anche i 2,5 metri, mentre in cattività crescono fino ai 1,5 – 1,8 m. Le iguane vivono sopra grandi alberi e quando scendono al suolo lo fanno per deporre le uova. Sono erbivori a sangue freddo e trascorrono il giorno al sole e la notte in un rifugio-tana, sperando di non essere svegliate da qualche predatore. Le iguane sono proprie del Nuovo Mondo: vivono infatti la fascia che va dal Messico meridionale fino al Brasile centrale, al Paraguay e alla Bolivia, e i Caraibi.

Geco

Il Geco

gechi sono una famiglia di piccoli rettili, imparentati con le lucertole. Sono di colore grigio o beige, maculati. Molte specie possono cambiare colore per mimetizzarsi, altre possono avere colori brillanti. I gechi sono gli unici rettili dotati di voce: emettono un verso, quando interagiscono con altri gechi. Le zampe lo fanno aderire a una varietà di superfici; gli consentono di aggrapparsi ad una foglia dopo una caduta di 10 cm toccandola con una sola zampa, o di arrampicarsi su superfici verticali, o addirittura sui soffitti delle case. Si nutrono di insetti, di frutta e nettare. Per cacciare, rimangono completamente fermi fissando la preda e scattano rapidissimi all’attacco dopo alcuni secondi. Abitano in tutte le regioni calde del mondo. Comunemente vivono nelle abitazioni. Li troviamo anche nell’Italia centro-meridionale.

INGRESSO VIOLA

Abissi, terra aliena

L’ecosistema marino è il più vasto ambiente della terra. Le creature più strane del Pianeta ti aspettano alla mostra ‘Abissi terra aliena’ all’ingresso viola dell’Acquario. Negli oceani la luce solare penetra solo fino a 200 metri. Il mare profondo è un ambiente estremo, buio e freddo, abitato da pochi organismi che hanno forme incredibili, sembrano appartenere ad un mondo alieno immaginario. Fra questi anche il calamaro gigante di 13 metri.  La mostra è realizzata da Naturaliter, azienda leader nel settore degli allestimenti museali.

Biglietti

 

INTERO euro 21,00
RIDOTTO (da 100cm a 140 di altezza) euro 17,00
SENIOR OVER 65 euro 17,00
INVALIDO euro 17,00
ACCOMPAGNATORE DISABILE euro 17,00
BIMBI fino ad 1 metro Gratis
DISABILE non autosufficiente Gratis

Prezzi ed orari potrebbero subire delle variazioni in base allo sviluppo dell’Acquario e in occasione di eventi speciali. Invitiamo a contattarci telefonicamente prima della visita.

La direzione dell’Acquario si riserva di chiudere parzialmente o totalmente l’Acquario in caso di problemi tecnici, che possano precludere la sicurezza dei visitatori.

ATTIVITÀ’ SU PRENOTAZIONE

Dal 6 aprile 2019 è possibile partecipare ad alcune originalissime attività extra all’interno dell’Acquario con un piccolo supplemento e con un numero minimo di partecipanti. Durano 1 ora e sono da prenotare al numero 0541.8371

Prenota all’Hotel Lem Casadei di Cervia e visita questo fantastico parco con la tua famiglia!